Archivio Notizie

14.11.2014
Mise (Ministero dello Sviluppo economico) e Enoteca italiana organizzano un tour alla scoperta del vino e del territorio della regione

I vini abruzzesi e Taiwan

I produttori di vini abruzzesi hanno incontrato per due una selezionata delegazione di opinion leader, giornalisti e importatori proveniente da Taiwan. Il piccolo tour ha toccato nel fine settimana diverse realtà produttive: dal Teramano, grazie a un workshop organizzato dal locale Consorzio di tutela del Montepulciano d’Abruzzo, al Chietino, con visite approfondite al consorzio Citra (al centro produttivo, a una cantina, degustazioni). L’Enoteca regionale di Ortona ha rappresentato la tappa finale, con una degustazione che si è svolta alla presenza dell’assessore regionale alle politiche agricole Dino Pepe, di quello comunale Giannicola Di Carlo, dell’amministratore unico dell’Enoteca italiana Paolo Benvenuti e di Elena Toselli del Ministero delle politiche agricole. E proprio il Mise ha finanziato l’operazione, che ha previsto il viaggio di una settimana alla scoperta di significative realtà vitivinicole italiane, con l’organizzazione dell’Enoteca italiana e il supporto dell’Istituto per il commercio estero, Federvini e dell’Unione Italiana Vini. Accanto agli aspetti tecnici, ci sono state alcune sorprese legate al territorio: la scoperta di alcuni piatti locali, l’emozione della visita a un trabocco come all’abbazia di San Giovanni in Venere.
“La visita in Abruzzo – osserva l’amministratore unico di Enoteca italiana Paolo Benvenuti - ci ha consentito di sviluppare una narrazione sullo stile di vita locale attraverso gli elementi che ne rappresentano l’essenza: vino, cibo, territorio. Il made in Italy rimane al centro, e non solo dal punto di vista strettamente enologico”. In questa occasione Enoteca italiana torna a svolgere il ruolo originario, in quanto unico soggetto pubblico (fin dal decreto regio del 1933 che ne decretò la nascita) nato per valorizzare il vino di qualità e il suo legame con la cultura e i territori, senza dimenticare l’aspetto di promozione e di sostegno alla commercializzazione internazionale: non ha caso, l’ente dispone a questo scopo di una società in Cina.
Il programma dedicato alla delegazione taiwanese vuole comunicare il prodotto e la cultura del vino in simbiosi con l’ambiente in cui si è sviluppato. Il tour è partito dal Veneto e dalla Lombardia. Le Marche hanno rappresentato un’altra tappa significativa. Nell’occasione, l’Enoteca italiana ha presentato alle aziende il proprio Atlante dei territori del vino italiano. I partecipanti al “tour” sono stati selezionati dall’Istituto italiano per il commercio estero di Taiwan che ha individuato gli operatori sulla base dell’esperienza e degli interessi espressi sul mercato dei vini italiani. Per tutti gli operatori sono state raccolte delle schede in cui sono state riportate le informazioni relative ai vini già importati, alla tipologia di prodotti d’interesse e alle aspettative del tour.




Enoteca: Fortezza Medicea, Piazza Libertà 1, 53100 Siena ITALIA | Uffici: Via Camollia 72, 53100 Siena ITALIA Tel. +39 0577.228.811 | Fax. +39 0577.228.888 | info@enoteca-italiana.it | P.IVA 000 645 10522
Copyright © 2007 Enoteca Italiana - Tutti i diritti riservati