Archivio Notizie

22.11.2012
Sabato 24 novembre al Teatro dei Rozzi di Siena (ore 9,30) prende il via il Terzo Forum Montepaschi sul vino italiano in collaborazione con l’Ente Vini – Enoteca Italiana

Aziende vitivinicole: produttori ottimisti per i fatturati 2013

Prime anticipazioni sulla ricerca realizzata dalla Research di BMPS e da Ismea che presenteranno al Forum i dati più aggiornati sull’export, una previsione sui mercati potenziali e il Wine Index, “l’indice di pressione competitiva” del vino italiano

C’è un prudente ottimismo per il 2013 nelle aziende vitivinicole italiane. Lo testimoniano le risposte date all’Osservatorio di Banca Monte dei Paschi di Siena che evidenziano per il fatturato del prossimo anno attese di risultati migliori rispetto al 2012. Quasi l’82% del campione intervistato si aspetta per il 2013 una crescita che la maggioranza prevede contenuta entro il 5%.

Anche l’indice del clima di fiducia elaborato da Ismea torna decisamente su terreno positivo, mentre lo stesso indicatore calcolato per il totale dell’industria agroalimentare, pur migliorando, resta negativo.

Sono queste alcune anticipazioni della ricerca realizzata dalla Research di BMps insieme ad Ismea che sarà presentata sabato 24 novembre all’apertura del Terzo Forum Montepaschi sul vino italiano.

La ricerca offre un quadro dettagliato e aggiornato sulle tendenze delle imprese vinicole italiane sia in termini di commercio con l’estero sia di fatturato e propone il nuovo “Mps Wine Index”, “l’indice di pressione competitiva ” del vino italiano.

Saranno presentati, inoltre, i dati più aggiornati sull’export dei nostri prodotti, le tendenze e le aspettative sui mercati che potrebbero aprirsi nel prossimo futuro, sulla scia di quanto avvenuto per Cina e Russia.

Proprio uno dei maggiori importatori del mercato cinese, Sen Liu, sarà fra gli ospiti del Forum, in programma al Teatro dei Rozzi di Siena dalle ore 9,30.

A commentare i dati del lavoro della Research BMps e di Ismea seguiranno due tavole rotonde.

Nato nel 2010, il Forum è diventato in pochi anni un appuntamento tradizionale e atteso dove si ritrova il gotha del settore con la partecipazione di istituzioni, imprese, produttori, studiosi, operatori nazionali e stranieri.

Sugli scenari futuri del mondo vitivinicolo si discuterà nella prima tavola rotonda (inizio ore 10,30) alla quale parteciperanno: Fabrizio Viola (Amministratore Delegato di Banca Monte dei Paschi di Siena), Claudio Galletti (Presidente dell’Enoteca Italiana), Gianni Salvadori (Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana), Federico Castellucci (Direttore Generale dell’Oiv, l’Organizzazione Internazionale della Vigna e del vino), Giovanni Mantovani (Direttore Generale di Veronafiere che organizza Vinitaly), Lamberto Vallarino Gancia (produttore e Presidente di Federvini).

Seguirà (alle 11,45) una seconda tavola rotonda sul tema della competizione nel mercato globalizzato alla quale partecipano Fabrizio Schintu (Responsabile Area Estero di Banca Mps), Fabio Carlesi (Segretario Generale dell’Enoteca Italiana), Beniamino Quintieri (Università di Tor Vergata Roma), Giuseppe Martelli (Direttore Generale di Assoenologi), Riccardo Illy (Azienda Mastrojanni), Barbara Mottura (Azienda Mottura Vini del Salento), Carlotta Pasqua (Cantine Pasqua e Presidente di Agivi, l’Associazione dei Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani), Luigi Rubino (Presidente del Consorzio Puglia Best Wine).



Quest’anno il Forum è inserito in una due giorni senese dedicata al vino con degustazioni libere, eventi culturali e la presentazione dei migliori vini della Toscana.

Toscana Promozione, presenterà, nel pomeriggio di sabato 24 novembre, sempre al Teatro dei Rozzi (inizio ore 15,30), la premiazione dei “Top 100” della Selezione dei Vini di Toscana curata dall’Enoteca Italiana. Nella stessa giornata si terrà l’inaugurazione della mostra “Vino fra mito e storia”, promossa dalla Provincia in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Toscana; un viaggio nell’antichità intorno alla vite e al vino, visitabile a Siena e nei territori di produzione maggiormente vocati fino al 5 maggio 2013.

Il nucleo principale della mostra sarà a Siena, nella sede di Enoteca Italiana (Fortezza Medicea), dove sarà allestito un percorso espositivo sulla storia del vino, mentre nei musei dei cinque territori maggiormente rappresentativi dell’eccellenza vitivinicola senese saranno allestite delle mostre collaterali, integrate nelle collezioni permanenti. Saranno sedi della mostra: Castellina in Chianti (Museo Archeologico), Castelnuovo Berardenga (Museo del Paesaggio), Montalcino (Museo Civico e Diocesano), Montepulciano (Museo Civico Pinacoteca Crociani), San Gimignano (Museo Archeologico e Spezieria di Santa Fina).

Sempre a Siena, al Santa Maria della Scala (Piazza Duomo), sarà messo in mostra un oggetto unico: il cinerario di Montescudaio.

In occasione dell’apertura al pubblico della mostra, domenica 25 novembre, i visitatori troveranno in tutte le sedi espositive una degustazione libera dei vini senesi e toscani grazie alla collaborazione di Comuni, Fondazione Musei Senesi e Consorzi dei vini Docg.



Altre notizie (2012):



Enoteca: Fortezza Medicea, Piazza Libertà 1, 53100 Siena ITALIA | Uffici: Via Camollia 72, 53100 Siena ITALIA Tel. +39 0577.228.811 | Fax. +39 0577.228.888 | info@enoteca-italiana.it | P.IVA 000 645 10522
Copyright © 2007 Enoteca Italiana - Tutti i diritti riservati